Seguendo questo link salti il contenuto della pagina e vai direttamente alla Mappa del sito a fondo pagina
(IT)
   Responsabile: Mirella Taranto
Sei in:
 I contenuti più aggiornati

COMUNICATO STAMPA N°19/2017 Presidenza AIFA, Ricciardi: la scelta di Stefano Vella coniuga eccellenza scientifica e competenza in sanità pubblica

ISS 30 marzo 2017

Il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità Walter Ricciardi esprime grande soddisfazione per la nomina di Stefano Vella alla Presidenza dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA)

"La scelta di Stefano Vella alla presidenza dell’AIFA - dichiara il Presidente - va nella direzione di coniugare l’eccellenza scientifica alla competenza e all’esperienza in sanità pubblica, tutte qualità riassunte da questo straordinario ricercatore, indicato da Science tra i dieci più importanti del mondo per la qualità delle ricerche sull’HIV/AIDS, che ho avuto modo di apprezzare personalmente alla guida del Dipartimento del Farmaco e, oggi, a quella del Centro di Salute Globale istituito dopo la riorganizzazione...

Pubblicato il 30-03-2017 in Comunicati stampa , aggiornato al 30-03-2017 Leggi...

Condividi: 

COMUNICATO STAMPA N°18/2017 Ricciardi, nei Pronto Soccorso il paziente è al centro se l’organizzazione è efficiente

ISS 24 marzo 2017

In relazione a quanto espresso ieri su La Stampa dal direttore generale dell'Agenas Francesco Bevere sulla necessità che a gestire gli ospedali siano manager con competenze altissime il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Walter Ricciardi dichiara:

Il Pronto Soccorso è una struttura complessa che ha bisogno di un altissimo livello di competenza per essere organizzata e gestita.

Situazioni come quelle di Nola o di Cosenza sono, come ha giustamente sottolineato il direttore generale dell'Agenas, il risultato di un management inadeguato ed è necessario sempre più selezionare in maniera rigorosa direttori sanitari capaci di non lasciare soli i clinici nell’affrontare senza mezzi e risorse adeguati situazioni complesse ed...

Pubblicato il 24-03-2017 in Comunicati stampa , aggiornato al 27-03-2017 Leggi...

Condividi: 

EURE-CART, al via il progetto europeo contro i tumori. L’ISS tra i partner

ISS 23/03/2017

Si è svolto a Milano lo scorso 27-28 febbraio, il kick-off meeting del progetto EURE-CART (EURopean Endeavour for Chimeric Antigen Receptor Therapies), coordinato da MolMed e portato avanti da un consorzio di 9 partner provenienti da 5 Paesi UE, tra cui l’Istituto Superiore di Sanità. L’obiettivo principale del progetto EURE-CART è la conduzione di una sperimentazione clinica multicentrica di Fase I/IIa, la prima nell’uomo, per dimostrare la sicurezza e l’efficacia dell’immunoterapia basata su linfociti CAR T-CD44v6 nella leucemia mieloide acuta e nel mieloma multiplo.

I linfociti CAR-T CD44v6 - sviluppati presso IRCCS Ospedale San Raffaele da Attilio Bondanza, a capo dell'Unità di Immunoterapie Innovative, e di proprietà di MolMed...

Pubblicato il 23-03-2017 in Primo Piano , aggiornato al 23-03-2017 Leggi...

Condividi: 

ISS, al via MoRoNet la Rete Nazionale di Laboratori di Riferimento per il morbillo e la rosolia

ISS 20/03/2017

Nasce MoRoNet, la Rete coordinata dal Laboratorio Nazionale di Riferimento (LNR) per il morbillo e la rosolia dell’Istituto Superiore di Sanità per rispondere agli standard chiesti dall’OMS relativi alla sorveglianza di laboratorio per le due malattie.

La costituzione di MoRoNet, ufficializzata in un convegno all’ISS - a cui partecipano Ministero della Salute, Commissione di Verifica Nazionale e dei responsabili dei Servizi di Prevenzione e dei Laboratori di Riferimento Regionali - avviene nell’ambito delle azioni previste dal Piano di Eliminazione per Morbillo e Rosolia, malattie ancora causa di decessi in Europa e per le quali l’OMS ha previsto l’eradicazione, del Ministero della Salute "Verso l’eliminazione di morbillo e...

Pubblicato il 20-03-2017 in Primo Piano , aggiornato al 20-03-2017 Leggi...

Condividi: 

CS n°17/2017 DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE DELL’ISS WALTER RICCIARDI Maddalena, cercare soluzioni adeguate senza rinunciare al rispetto degli standard di sicurezza nel parto

ISS, 20 marzo 2017

Partorire in Italia è generalmente un evento sicuro. Il nostro Paese in Europa è tra quelli con i migliori standard di sicurezza e sono in atto tante strategie sanitarie indirizzate a migliorare sempre più questo obiettivo. La chiusura dei punti nascita in cui ci sono pochi parti ogni anno è una di queste e non riguarda solo la razionalizzazione dei costi ma prima ancora serve a tutelare la salute della gestante e del nascituro.

Partorire in un centro che effettua un basso numero di parti è un fattore di rischio per mamma e bambino. Chiudere questi punti nascita significa evitare che in caso di complicanze gravi, ci si affidi a un centro privo di esperienza e soprattutto di risorse necessarie a gestire emergenze di tipo ostetrico o anche...

Pubblicato il 20-03-2017 in Comunicati stampa , aggiornato al 20-03-2017 Leggi...

Condividi: 

Note legali


© - Istituto Superiore di Sanità Viale Regina Elena 299 - 00161 - Roma (I)
Partita I.V.A. 03657731000 - C.F. 80211730587 - Note legali

ISS Home

Informiamo i visitatori, in virtù della individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie - 8 maggio 2014 (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014), che questo sito utilizza direttamente solo cookie tecnici.[Ho letto]